Da Paola Turci a Chiara, consegnati i Magna Grecia Awards

Si è svolta ad Altamura la ventesima edizione della manifestazione ideata e condotta da Fabio Salvatore: premiata lʼarte, il cinema, la letteratura, la musica, l’impegno civile e sociale.

L’arte, lo spettacolo, il cinema, la letteratura, la musica, l’impegno civile e sociale: in una serata all’insegna dell’emozione sono stati consegnati i Magna Grecia Awards, giunti alla 20esima edizione che ha che ha visto come madrina Lorella Cuccarini e che si è svolta presso il teatro Mercadante di Altamura. Diciotto i premi della manifestazione ideata e condotta da Fabio Salvatore insieme con l’attrice Sarah Maestri e la conduttrice Mary De Gennaro.

C_2_fotogallery_3011866_10_image

Fabrizio Frizzi, che ha ricevuto il premio Clio, e ha raccontato la sua esperienza di donatore di midollo osseo, per una bambina affetta dal cancro. La cantate Paola Turci che ha ricevuto il premio Mercadante dedicato alla città di Altamura, ha deciso di testimoniare quello che provava tramite le parole del suo ultimo singolo “Fatti bella per te” portato a Sanremo 2017, il tutto fuori programma e completamente a cappella. Chiara invece ha cantato in anteprima assoluta il suo ultimo singolo Buio e Luce. Tanta musica anche con i cantautori Leonardo Lamacchia e Diego Mancino hanno ricevuto il premio Cube e Paisiello.

C_2_fotogallery_3011866_18_image

Per la prima volta nella storia del Magna Grecia Awards è stato dedicato un premio esclusivamente allo sport, l’Exempli Gratia, che è stato consegnato dal giornalista e conduttore di Skysport24 Mario Giunta a Nicole Orlando, vincitrice di sette medaglie di cui quattro d’oro alle ultime paralimpiadi e meraviglioso esempio di determinazione, coraggio e amore per la vita.  Tra i premiati anche molti attori del panorama italiano e straniero che hanno ricevuto premi dedicati ai loro percorsi artistici: il premio Orefo a Diego Dominguez, lo Skenè a Salvatore Esposito protagonista della serie tv Gomorra, che ha dedicato il premio a tutti i suoi amici della periferia di Napoli meno fortunati di lui che si ritiene “un miracolato”. A Gabriella Pession il premio Talìa, e infine il premio Eccellenza Remo Remotti a Maria Amelia Monti.

Un riconoscimento importante anche a due nomi illustri del mondo del giornalismo: a Paolo del Debbio l’Agorà e a Peter Gomez il Livio Andronico. A rappresentare la nuova generazione del web, lo youtuber Gordon che ha ricevuto il premio Bewans, dedicato – con le lacrime agli occhi – all’amico e manager Eugenio Scotto. Il premio Terrae è andato al fotografo Giuseppe Savino, testimone, tramite il suo lavoro, della vita dei contadini della sua terra. Il Civil Servant quest’anno è stato consegnato a Maria Luisa Trussardi.

 

I nomi legati all’impegno sociale e civile di questa 20° edizione della manifestazione: a Franco e Andrea Antonello è stato consegnato il premio Spes. Mentre l’Humanae Vitae è andato a Ben Mbarek, il mussulmano che vive grazie al cuore trapiantato di un cristiano, che si è reso protagonista di una testimonianza commuovente esaltando l’unione fraterna tra cristiani e mussulmani.

Da Paola Turci a Chiara, consegnati i Magna Grecia Awardsultima modifica: 2017-05-17T05:11:21+00:00da elliaellia
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment